ANDREA LEANZA, appassionato fin da piccolo di dinosauri, scienze naturali, creature, cinema ed effetti di trucco speciale comincia la sua esperienza per scherzo, quando aveva solo dodici anni, scoprendo così la sua vera vocazione.
Quasi completamente autodidatta, fortemente ispirato dalle storie di maestri quali Dick Smith e Rick Baker, negli anni approfondisce le sue conoscenze nelle tecniche di life-casting e di modellatura, realizzazione, applicazione e colorazione di protesi iper-realistiche.
Da sempre lavora costantemente per migliorarsi apprendendo e sperimentando tecniche e materiali all'avanguardia, iniziando così a farsi strada nel campo televisivo e cinematografico italiano, realizzando effetti di trucco speciale per pubblicità, sit-com, corto e lungometraggi.
Seguendo l'esempio di uno dei suoi più grandi modelli di ispirazioneStan Winston, diventa presto conosciuto per i suoi modelli di Dinosauri iper-realistici e dal 2006 collabora con la Geomodel di Mauro Scaggiante per la supervisione artistica e la creazione di modelli di animali preistorici in dimensioni reali per musei, esposizioni didattico-scientifiche e parchi a tema. La sua più grande scultura, uno Spinosauro lungo 16mt, ha ottenuto la copertina del National Geographic del numero di ottobre 2014.
Dal 2007 al 2011 ha curato insieme al collega Roberto Mestroni le trasformazioni degli attori Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio per le prime 3 stagioni televisive deI soliti idioti in onda su Mtv Italia.
Dal 2011 ha inizio la sua vera carriera nel mondo dell' industria cinematografica a livello internazionale quando viene ingaggiato dal 2 volte premio Oscar Mark Coulier (The Iron Lady, Gran Budapest Hotel) per la creazione degli zombie del film di Marc Forster "World War Z" prodotto da e con Brad Pitt, in seguito decide quindi di trasferirsi a Londra dove si stabilisce per 3 anni.
Nel 2014 lavora per conto di Makinarium come Co-Supervisore delle Creature per il film di Matteo GarroneIl Racconto dei Racconti (con Vincent Cassel, Salma Hayek, Toby Jones e John C. Reilly) selezionato al Festival di Cannes 2015 e vincitore di 7 David di Donatello 2016 tra cui miglior trucco e migliori VFX, ed in seguito si unisce al team della compagnia sudafricana  Cosmesis come key prosthetic makeup artist sul film “The Last Face” di Sean Penn, con artisti del calibro di Charlize Theron, Javier Bardem, Jean Reno e Jared Harris.
Nel 2015  lavora come key prosthetic artist sul remake di Ben Hur di Timur Bekmambetov, successivamente come Capo reparto trucco e protesi su “La pelle dell’orso” di Marco Segato con Marco Paolini (Jolefilm), ed infine torna in Sud Africa come key artist per 4 mesi sul film "Resident Evil - the final chapter" di Paul W. Anderson dove oltre ad occuparsi della realizzazione degli zombie per conto della compagnia sudafricana Cosmesis viene designato dalla capo trucco Christina Smith  (Shindler's list, Hook, Jurassic Park) per l’applicazione dell' invecchiamento di Milla Jovovich, protesi realizzate dallo studio del premio Oscar Matthew Mungle (Coppola's Dracula, Shindler's list, Albert Nobbs).
Ha inoltre negli anni partecipato ad alcune famose produzioni TV quali BBC's “Dr. Who”, “Merlin” e “Atlantis”, e produzioni cinematografiche quali “Kick-Ass II” di Jeff Wadlow, “Dracula Untold” di Gary Shore, "The Titan" di Lennart Ruff e "Suspiria" di Luca Guadagnino.

Nel 2017, assieme ai colleghi Valentina Visintin, Lorenzo Tamburini e Roberto Pastore, è a capo del reparto trucco e protesi per la realizzazione del film "Il Primo Re" di Matteo Rovere.

Nel 2018 è sul set come key prosthetic make-up artist per la trasformazione di Pierfrancesco Favino in Tommaso Buscetta, realizzata dal designer Lorenzo Tamburini per il film "Il Traditore" di Marco Bellocchio.

Il 2019 inizia con una grande sfida, quella di riportare "in vita" il personaggio di Bettino Craxi interpretato sempre da Pierfrancesco Favino per il film "Hammamet" di Gianni Amelio.

Attualmente è impegnato su svariati progetti televisivi e cinematografici di rilievo nazionale ed internazionale che prevedono la creazione di trucchi di somiglianza ed effetti di trucco e props speciali.
 

Andrea crede fortemente nella condivisione e nella collaborazione sia a livello umano che lavorativo e si batte insieme ad altri amici e colleghi per cercare di portare questo tipo di mentalità “controcorrente” nell'industria degli effetti speciali di trucco cinematografico.
E' membro dell' associazione culturale EffectUs che si propone lo sviluppo dell’arte degli Special Makeup Effects in tutte le sue sfaccettature per professionisti ed appassionati: scultura, calchi, prostetica, make up, maschere, animatronica, puppets, face e body painting in ambito televisivo, cinematografico, teatrale ed amatoriale.
L'associazione promuove l’importanza dello scambio reciproco di conoscenza e saperi artistici a livello nazionale ed internazionale, favorendo il networking volto alla crescita di questa disciplina artistica.

LINK ALLA FILMOGRAFIA COMPLETA SU IMDB

  • Instagram Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Pinterest Social Icon

© Andrea Leanza - for info contact andrealeanza@hotmail.it